IL PROGETTO CALENDARIO, CREATIVITA’ E SOLIDARIETA’ PER LE SCUOLE IN INDIA

DI EMMA GRAZIOLI (1°C)
Posted on Maggio 14, 2019, 11:45 pm
2 mins

Ogni anno, il primo sabato di dicembre, il Primo Istituto Comprensivo di Desenzano del Garda organizza un mercatino di Natale.

In tale mercatino vengono venduti, da insegnanti e bambini, lavoretti creati a scuola dagli alunni con l’aiuto dei docenti e giocattoli inutilizzati donati dai bambini.

I ragazzi della scuola media Catullo hanno poi realizzato dei calendari per l’anno successivo: si chiama “Progetto Calendari” e i ragazzi incaricati del progetto si incontrano in primavera  dell’anno precedente diverse volte, per decidere l’argomento.

Gli studenti si organizzano in gruppi di lavoro ognuno dei quali si dedica a una mansione precisa: realizzazione dei disegni, della grafica, dei testi, delle ricerche sul tema scelto e del marketing. Il lavoro richiede tempo e lavoro e, per onorare gli sforzi degli alunni, all’ingresso della scuola c’è una raccolta di tutti i calendari realizzati negli anni precedenti.

Il risultato sorprendente di quest’anno scolastico è stato il traguardo di 4.620,60 euro ricavati dalle scuole d’infanzia e primarie e 2.687 euro dai calendari, senza contare gli 800 euro donati dagli sponsor!

I soldi incassati dalla scuola media andranno all’associazione Lankama per le scuole in India, quelli incassati dalle scuole elementari per le adozioni di gemelli e quello che avanza all’associazione italiana AIL contro le leucemie-linfomi  e l’emidomia (malattie del sangue).

Studenti sostenuti dall’Associazione Lankama in India con il calendario della scuola “Valerio Catullo”

Sono molti i passanti, che vengono ogni anno al mercatino non solo per beneficienza, ma anche per comprare regali.

Chi vende, vende con estremo piacere perché è una bellissima iniziativa. “Esiste prima che arrivassi come preside” dice il direttore della scuola, Carlo Viara “è una fantastica iniziativa di solidarietà che aiuta le persone!!!!!!!!!”

 

DI EMMA GRAZIOLI (1°C)

Leave a Reply

  • (not be published)